Trovare la libertà dalla schiavitù della dipendenza sessuale

Cammino verso la grazia

L’autore affronta in questo libro uno degli argomenti di cui meno si parla nell’ambiente delle chiese evangeliche in Italia: la dipendenza sessuale e come sconfiggerla.

Ma a chi si rivolge? Senza dubbio a chi soffre di questa dipendenza/peccato, ma anche a chi vive con loro (in particolare i coniugi), a chi si occupa della cura pastorale di queste persone e a chi ne è esente per comprenderla meglio e non caderci a sua volta, evitando anche facili sentenze di condanna per chi vi è invischiato.

La diffusione dei dispositivi mobili di accesso a Internet permette attualmente una maggiore fruizione e una dipendenza dalla pornografia sempre più anonima e nascosta, e per questo molto più comune di quanto normalmente si pensi, anche tra cristiani “nati di nuovo”. In questo libro troviamo molti esempi ed esperienze personali (l’autore “ci ha messo la faccia!), ma non è un libro trionfalista. Sono evidenziati i fallimenti nell’applicazione dei tradizionali suggerimenti biblici forniti a chi ha dei comportamenti peccaminosi, e il bisogno profondo di poter parlare con qualcuno che non ci condanni delle nostre lotte interiori.

Vari suggerimenti molto pratici stimolano la riflessione, ma è l’uso intenso ed esteso di testi biblici che ne fanno la struttura portante. Testi considerati frequentemente in maniera diversa da come vengono utilizzati tradizionalmente e che di conseguenza brillano in modo nuovo. Ma l’aspetto fondamentale, da cui il titolo, è la comprensione e la interiorizzazione della grazia di Dio nella propria vita. Grazia non intensa come permissivismo, ma come accettazione, come strumento di guarigione interiore di quelle ferite e mancanze che frequentemente sono alla base di molte devianze tra cui, appunto, la dipendenza sessuale e la pornografia.

Molto interessante, utile e nuova la parte riguardante il ruolo delle mogli (spesso ignorante) e della loro sofferenza e difficoltà che vivono e incontrano nella vita con una persona “dipendente sessuale”, nella sua ammissione, rivelazione e liberazione.

Ringrazio gli editori italiani per il privilegio che mi hanno concesso di leggere questo libro in anteprima!

Gianfranco Giuni

Mike Genung ha lottato con la dipendenza sessuale per vent’anni prima di essere liberato da Dio nel 1999. Mike è direttore di Blazing Grace, un ministerio internazionale dedicato a coloro che lottano sessualmente, aiutando anche le chiese a trattare l’epidemia della pornografia.

Share this post